Materiale occorrente: Smalto all’acqua, spugna, spazzola, sapone, pennello piccolo, pennellessa, pennello radiatore Quando si dipinge una stanza si consiglia di ridipingere anche i termosifoni. Si consiglia di effettuare l’operazione nella bella stagione quando i termosifoni sono spenti. Per prima cosa eleminare le tracce di ruggine con una spazzola di ferro (se i termosifoni sono in ghisa) Ripulire la polvere superficialmente e tra gli eletti con una spugna umida con acqua e sapone. Procuratevi la vernice, e consigliabile uno smalto all’acqua che non fa odore. Se utilizzate uno smalto a solvente ricordatevi di tenere aperte le finestre e di arieggiare il locale fino al dissolvimento dell’odore di solvente. Applicate la vernice con un pennello nelle parti a vista mentre per le parti posteriori e scomodate utilizzate un pennello per radiatori.